My Writings. My Thoughts.

Tecniche di cucina

// 5 maggio 2012 // Nessun commento » // Cucina

Utensili e attrezzature

Limiterò al minimo indispensabile l’elenco degli utensili di cui non potrete fare a meno. Innanzitutto procuratevi un termometro a sonda per alimenti, meglio se digitale, poi:

  • 1 coltello da disosso detto scortichino con lama da cm 10
  • 1 coltello a lama seghettata da 25 30 cm per pane e prodotti da forno
  • 1 coltello da macellaio (boucher) da 20 25 cm (bene anche quello giapponese originale)
  • 1 coltello spelucchino da verdure
  • 1 coltello spelucchino a lama seghettata
  • 1 mannarino (bene anche quello cinese economico usato nella cucina cinese quasi per tutto)
  • 1 forchettone o in alternativa una pinza a molla in acciaio
  • 1 spatola da pasticcere
  • 1 spatola in plastica a mezzaluna utile anche per il setaccio
  • 1 tagliere in plastica
  • 1 tagliere in legno (tanto la USL non ti verrà a controllare)
  • 1 rotella tagliapasta e un mattarello
  • 3 pennelli di diversa misura
  • 1 guanto antitaglio meglio se in maglia d’acciaio
  • 1 pelapatate
  • 1 acciarino di ottima qualità
  • 1 frusta piccola
  • 1 forbice trinciapolli
  • 1 setaccio per farina
  • 1 passasalsa detto chinois
  • 1 mortaio in marmo con pestello
  • 1 passaverdure detto moulin
  • 1 rostiera che entri nel tuo forno in alluminio pesante
  • 1 placca bassissima in ferro
  • 1 tortiera
  • 1 bastardella a fondo piatto piccola (25 30 cm)
  • 1 bastardella grande (40 cm)
  • 1 padella in ferro smaltato per fritture
  • 1 paletta per fritti (ragno)
  • 1 schiumarola
  • 1 mestolo
  • 1 casseruola fonda pesante in alluminio a un manico
  • 1 pentola grande alta
  • caraffe graduate
  • frullatore e mixer o frullatore a immersione

Parte di queste attrezzature in particolare i coltelli sarebbe opportuno tu le comprassi in un negozio specializzato per uso professionale

 

Jozz!

// 10 gennaio 2011 // 7 Commenti » // News

Cari amici,

Jozz (e Signora) se ne jozz in vacanza! E questa volta a tempo indeterminato! Abbiamo chiuso per l’ultima volta la porta del locale; è stata un’avventura lunga 34 anni, è giunto il tempo di volgere la poppa al vento e la prua all’orizzonte!

Il primo ringraziamento va a tutti i nostri clienti, siamo stati insieme per così tanto tempo che ormai la Cantina era diventata una seconda casa per tutti. E così, come una grande famiglia, ci piace ricordarvi! (No, non facciamo che adesso venite tutti a bussare a casa…)

Grazie anche a tutti i ragazzi dello staff, dalla nostra colonna portante Don Peppe, alle nuove generazioni: Jessica, Laura, Fulvio e Durata. Siete stati il migliore equipaggio possibile, è stato un onore e un piacere avervi a bordo!

Grazie infine a tutti i Grandi Vecchi d’Abruzzo che hanno dischiuso per noi i loro segretissimi ricettari. In ogni piatto che ci avete insegnato a preparare c’è una storia che ha vissuto e continuerà a vivere in tutti noi e in tutti quelli con cui abbiamo diviso il pasto.

Grazie a tutti gli artisti che hanno reso fertili le nostre mura, dando alla luce opere che hanno ingigantito le nostre sale, abbattuto le porte e oltrepassato le volte; ci avete portato luce e aria, amore e cultura, e la possibilità di posare lontano i nostri occhi. O posarli proprio qui sotto, ma con uno sguardo nuovo!

In ordine sparso, un grazie a Franco Summa e ad Adina, abbiamo iniziato con con voi e senza di voi non sarebbe stato un così bel viaggio,  al nostro impareggiabile artista grafico Cristian D’Aloia, al miglior webmaster del web Rocco Palmitesta, all’illuminato Simone Anzini (santo subito!), a Francesco Astolfi e a tutti gli abitanti di Iron Land e dintorni, ai vulcanici e inarrestabili (e a tratti incomprensibili) Tony Zappone e Flavio Melchiorre, a Betta e Dario di Arago Design atterrati da chissà quale pianeta per portare a noi poveri terrestri il frutto delle loro mani e i figli del loro genio, a Fabrizio Panone e alle sue Jam Session di fiori, a Rino Fusella e a tutta la macelleria, alle Ganasce Roventi, uno per uno (anche perchè tutti insieme siete troppi, troppo rumorosi e troppo simpatici per l’umana sopportazione!), a Vincenzo e a tutto il treno Intercity, deragliato per definizione e scelta di vita, a tutti gli amici che hanno mangiato più da noi cha a casa loro, tranquilli, almeno voi sapete a quale porta bussare, sprezzanti del pericolo!

Ma, amici, questo non è un addio per almeno due validi motivi:

intanto perchè abbiamo affidato il trentennale veliero ad un capitano di lungo corso che solcherà altre rotte ma, vi assicuriamo, con uguale maestria,

e poi perchè l’avventura con Jozz non finisce qui, ma questa è un’altra storia….

a presto,

Jozz e Teresa

[real celebrities!]

// 3 dicembre 2010 // Nessun commento » // Eventi, News

Certo, tutti sono capaci di ospitare tronisti e vallette, valletti e troniste…. ma quanti ristoranti hanno l’onore di avere a pranzo (e anche a cena!) I dottori Agresta, Fausto e Domenico, la Dottoressa Costantini e il Sommo Professore Klaus Rohr, direttamente dalla Svizzera?

Così, tanto per dire….

[Teatro Magico] Noil Klune

// 23 settembre 2010 // Nessun commento » // News

Tornati dalle vacanze, siamo pronti per ospitare l’installazione fotografica che ci accompagnerà fino alla fine dell’anno. Questa volta ci siamo affidati alle opere di Noil Klune, virtuosissimo artista, calabrese di nascita e pescarese di adozione.

In qualche criptica riga così introduce il suo lavoro:

L’espressione digitale di Noil Klune si smaterializza in una fuga di colori che lascia spazio all’immaginazione quando non al dolore. Un’esplosione dai minuti contati, tanti quanti sono i minuti per scorrere le immagini. Un percorso al contrario verso la disumanità dei sentimenti moderni, corrosi dal lento acido scorrere quotidiano.

come sempre, l’installazione è visitabile gratuitamente negli orari di apertura del ristorante, vi aspettiamo!